Tornare a respirare

Quando il cielo è decorato da nubi di tempesta, non abbiamo dubbi sulla meta: Castelmagno, alta Valle Grana. Salire all'Alpe Chastlar è una scelta quasi obbligata in un giorno in cui le nuvole la fanno da padrone, perché lì il panorama è talmente aperto da permettere di abbracciare con lo sguardo diverse meraviglie della valle,... Continue Reading →

Annunci

L’Antico Fuoco delle Donne di Ada d’Ariès

Da quasi un anno aspettavo l'ispirazione per leggere questo romanzo di Ada d'Ariès, e finalmente l'ho trovata. Anche se ultimamente mi dedico più che altro alla saggistica, non disdegno comunque un po' di sana narrativa, di tanto in tanto. Di Ada d'Ariès avevo già letto Alla Ricerca della Luna, che mi era piaciuto moltissimo e... Continue Reading →

Sulle tracce di Annibale

Il passato è ricco di avvenimenti, a volte violenti o tristi, altre volte che ci coinvolgono emotivamente, in altri casi ancora curiosi. In quest'ultima categoria rientra sicuramente l'episodio di cui si parlerà in questo articolo. Tutti a scuola abbiamo studiato le gesta del grande condottiero cartaginese Annibale e la sua impresa di attraversare le Alpi... Continue Reading →

Posso sempre sognarlo

Come ogni fase di passaggio, anche questa è caratterizzata da momenti di buio alternati ad attimi di gioia cristallina. O forse non è una caratteristica delle fasi di passaggio, bensì della vita stessa, quella di essere una ruota in corsa continua, che non accenna a fermarsi bensì insiste nel suo vorticare senza sosta - ma... Continue Reading →

Turisti da cani

Negli ultimi giorni ho assistito ad un dibattito abbastanza caldo tra montanari e visitatori della montagna. L'oggetto dell'aspro contendere? Il cartello che vedete sotto. Dopo aver letto i commenti più svariati, mi sono sentita in dovere di buttare giù due righe con un po' di informazione e tanta riflessione personale, in veste di turista, tentando... Continue Reading →

Terra, mare, radici

Ogni tanto mi guardo allo specchio e mi metto a pensare. Penso a chi è venuto prima di me, ed ai segni tangibili che mi ha lasciato. Gli occhi castani, i capelli scuri, spessi e ricci, i lineamenti decisi, la corporatura ursina... mi chiedo a chi devo tutto questo. Sono figlia del Piemonte e nipote... Continue Reading →

Un nuovo ciclo

Dopo una lunga pausa intervallata da nuove avventure torno a questo piccolo spazio virtuale per condividerne una fresca fresca. Non starò ad elencare qui i vari imprevisti, anche seri, che ci hanno tenuto compagnia durante le scorse settimane; l'importante è che ne siamo usciti, o comunque ne stiamo uscendo, e probabilmente per quanto retorico sembri... Continue Reading →

Una primavera lontana

In una primavera lontana, le nostre amate valli erano imbevute di sangue. Il sangue degli abitanti, il sangue dei partigiani, il sangue dei soldati... il terreno sfinito era impregnato di quel rosso, saturo. Oggi più che mai, quando percorriamo i sentieri di luoghi così ricchi di avvenimenti di per sé piccoli, ma che insieme a... Continue Reading →

Neve ad Aprile

Questo inverno così povero di neve ci ha lasciati con l'amaro in bocca, persi nelle riflessioni su quanto stia cambiando in fretta il nostro clima, e drasticamente anche. Quanto tempo ci rimane? Domanda senza risposta. Si passa oltre, ci si concentra sul proprio piccolo, guardando il proprio orticello; quella poca neve caduta non me la... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑